Ceci n’est pas la fin…

Eccoci all’ultima casella. Il 2020, l’anno che abbiamo maledetto, è alle spalle e a questo 2021 forse non abbiamo affidato aspettative troppo grandi. Per timore, per scaramanzia, o magari anche per alcune delle consapevolezze che avete letto tra le nostre righe nei giorni scorsi. 

Con questo Controavvento speriamo di avervi regalato due settimane di sorrisi, magari pure qualche lacrima, un po’ di ispirazione e strumenti, ma soprattutto la voglia di fare come vi pare. Senza ansie, giudizi o troppe sovrastrutture. Che poi è la strada più difficile, lo sappiamo, ma è l’unica praticabile per essere felici nella vita e nel lavoro. 

Per chi ci ha accompagnato fino a qui, grazie, grazie davvero.
In un mondo di scintillanti calendari dell’Avvento, apprezziamo tantissimo chi ha voluto fare questo percorso al contrario insieme a noi. 

Seguiteci per altre ricet… ah no, scusate.
Seguiteci e basta, perché il calendario è finito, ma noi siamo sempre qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.